TORINO, COME SFAMARCI IN TEMPO DI CORONAVIRUS: locali e delivery del capoluogo sabaudo

 

Tempi duri, per tutti. L’avanzata del coronavirus ci costringe a stare tappati in casa, in simpatica compagnia della nostra ansia e con la paura atavica di rimanere senza cibo.

Paura comprensibilissima, ma che deve essere combattuta alla luce di una ferma convinzione: non rimarremo senza cibo.

Non moriremo di fame, o almeno non in questo frangente,a causa di un virus misterioso e malefico. E quindi su con il morale, cerchiamo di trascorrere questo periodo di reclusione al meglio possibile e soprattutto non disperiamo per il cibo: i supermercati, così come i negozi alimentari, sono aperti, e come se non bastasse i servizi di delivery funzuonano regolarmente.  A  Torino sono diverse le realtà che si affidano alla consegna a domicilio, e la cosa più utile che possiate fare è recarvi su una delle piattaforme di delivery come Glovo, Just Eat o moltre altre e lì vedere cosa vi possono offrire.

La sottoscritta utilizza Glovo, dove trova sia i locali che effettuano consegna di cibo già pronto, in genere pizzerie o locali “smart” come hamburgherie o locali etnici, sia i supermercati, nella sezione apposita, che in una sola giornata vi recapiteranno i beni acquistati.

Se volete poi leggere di più in merito ai locali di Torino che stanno distribunedo cibo a domicilio, data un’occhiata al mio post su Scatti di Gusto, e vedrete che vi passerà magicamente la paura di rimanere senza cibo. E potrete così anche “godervi” questo periodo di reclusione a cui ci costringe il Covid-19 dedicandovi alle vostre attività preferite, senza l’angoscia di non poter addentare nemmeno più un boccone di pizza o di rimanere senza le vostre patatine preferite.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento